di Daniele Santi, responsabile generale gruppo Giovani e Direttore responsabile de ilvolocontinuo.it   

Il 2 ottobre 1960 il Presidente Ikeda era un giovane di 32 anni che partì per il suo primo viaggio all’estero. Stava muovendo il primo passo per realizzare kosen rufu nel mondo […] nel suo cuore bruciava un’appassionata determinazione di realizzare la pace. […] Aveva deciso di partire il 2 ottobre poiché il secondo giorno di ogni mese si ricorda la morte del presidente Toda, avvenuta il 2 aprile del 1958. (NRU, vol.1, cap. Aurora)

La nuova canzone Eternal Journey with Sensei – creata in occasione del WYGM – è basata sul romanzo “La Nuova Rivoluzione Umana” e nel testo è espressa la convinzione del discepolo di ereditare, attraverso le sue stesse azioni, il voto del maestro Ikeda. Questa canzone è un inno con cui esprimiamo la nostra determinazione di vivere fedeli allo spirito che pervade tutto il romanzo “La Nuova Rivoluzione Umana”. In quanto protagonisti della “Generazione de La Nuova Rivoluzione Umana”, invito tutti i giovani, a iniziare da me, a leggere (o rileggere) tutto il romanzo entro il 3 maggio 2030.

Nel suo messaggio, inviato alla riunione dei responsabili di centro di fine agosto, Sensei ha scritto:
I dieci anni dal novantesimo al centesimo anniversario della fondazione della Soka Gakkai, nel 2030, costituiscono un periodo cruciale in cui è fondamentale che ogni singolo individuo mostri più che mai la vittoriosa prova concreta della propria rivoluzione umana e, trasformando ogni «grande male» in «grande bene» (RSND, 1, 992), realizzi risolutamente la trasformazione del karma dell’intera umanità.
La riunione mondiale dei giovani del 27 settembre rappresenta la partenza colma di speranza del lungo viaggio di maestro e discepolo. (NR 681)

Più di chiunque altro, il nostro maestro sta osservando la crescita dei giovani e prega per la salute e la vittoria di ognuno e – ancora di più – affinché la rivoluzione umana di ognuno di noi conduca direttamente al progresso di kosen rufu nel mondo
Sta quindi a ognuno di noi interpretare la propria missione su questo palcoscenico meraviglioso – costruito da Sensei lungo tutto l’arco della sua vita – e costruire nuovi scenari di kosen rufu nel mondo, allargando il cerchio della comprensione del Buddismo della Soka Gakkai il più possibile affinché sempre più persone possano diventare felici e costellare la propria vita di vittorie una dopo l’altra.

Tutto ciò è espresso in maniera sublime dalle parole conclusive della serie Incoraggiamenti delle quattro stagioni pubblicate sul Seikyo del 27 settembre 2020:

La vittoria di ciascuno di voi,
miei amati giovani,
è la vittoria della fase conclusiva della mia vita.

Grazie mille!
Daniele Santi

– Post scriptum –

Come Direttore Responsabile de ilvolocontinuo.it ci tengo a ricordare che oggi – 2 ottobre 2020 – festeggiamo un anno di attività della nuova redazione! A tutti i giovani che ne fanno parte va il mio più sentito ringraziamento a nome di tutti i responsabili della Soka Gakkai italiana per aver lottato ogni giorno e aver realizzato incredibili vittorie di rivoluzione umana.

Il maestro Toda disse chiaramente: «Il quotidiano Seikyo è una potente “arma” di shakubuku». La diffusione del giornale Seikyo e lo shakubuku sono le due ruote di un unico asse. (NR 660, p. 6)

È mia convinzione che, fedeli a queste parole, sempre più giovani continueranno a impegnarsi nella diffusione del Buddismo attraverso questo meraviglioso strumento.