Per l’anniversario della fondazione del Gruppo giovani donne 

Dalla serie “Gli incoraggiamenti delle quattro stagioni”

Pubblicato sul Seikyo Shimbun del 19 luglio 2020

Didascalia della foto: Rossi, bianchi, gialli… I fiori di ibisco sbocciano con i loro colori brillanti. Lo scorso 27 giugno, a Tokyo, il maestro Ikeda ha scattato una foto ai fiori di hibiscus (visibile cliccando qui sul sito del Seikyo Shimbun)

L’ibisco, fiore simbolo delle Hawaii e della Malesia, viene apprezzato come un “nobile fiore” che infonde speranza e tranquillità nel cuore di chi lo guarda.

Oggi, 19 luglio, è l’anniversario della fondazione del Gruppo giovani donne, i “fiori della Soka”. Il maestro Ikeda ha scritto: «Le vite delle giovani donne Soka che si dedicano a kosen-rufu […] sono come il più luminoso dei soli e il più puro dei fiori di loto. In altre parole, le loro stesse vite sono la piena personificazione di Kayo 1.Riferimento al nome dell’Ikeda Kayo-kai, dove il primo carattere ka della parola kayo significa “fiore” mentre il secondo, yo, significa “sole”, n.d.t.» (cfr. Il voto dell’Ikeda Kayo-kai, pag. 23).

Nel linguaggio dei fiori, l’ibisco significa “sempre una nuova bellezza”. Insieme alle giovani donne, “sorelle kayo”, scriviamo una nuova pagina dello spettacolo della rivoluzione umana e facciamo sbocciare i fiori della fiducia e dell’amicizia!

La luce della civiltà umana
risplende unicamente
laddove risuonano allegre le voci delle donne2.Il carattere giapponese “josei” significa “genere femminile” perciò indica sia le donne che le giovani donne, n.d.t.
e si manifesta liberamente
la loro saggezza.
In questo momento,
ciò che più di ogni altra cosa
riempie di gioia me e mia moglie
è che in tutto il Giappone e nel mondo intero
le giovani donne,
meravigliosi fiori Soka,
stanno espandendo la rete di pace e felicità
con vitalità e dinamismo.

Quando una giovane donna dalla fede coraggiosa
si alza da sola,
da lì nasce la speranza,
nasce la gioia.
In famiglia,
sul posto di lavoro
o nella comunità locale,
se c’è una donna saggia, piena di buona fortuna e virtù,
i raggi del sole di una sicura prosperità
brilleranno da qui verso il futuro.

La felicità non è qualcosa da ricercare
in un luogo lontano.
Cercate di comprendere
che la felicità si trova nella vostra stessa vita.
La felicità o l’infelicità,
così come la vittoria o la sconfitta nella vita,
saranno determinate dal fatto che riusciate o meno
a essere profondamente convinte di questo
durante la vostra giovinezza.

Come far sì che le giovani donne
possano continuare ad avanzare
liberamente manifestando il loro potenziale
con piena fiducia in se stesse?
È importante che tutti
si impegnino al massimo, con saggezza,
mossi da questo desiderio.
Tutti insieme,
continuiamo a proteggere
e sostenere le giovani donne:
solo loro possono aprire
il cancello di kosen-rufu.

Per ciascuna delle nostre giovani donne
il fatto di vivere con risolutezza il momento presente
e vincere nelle circostanze attuali
determina il corso della sua vita
e la vittoria nel futuro, per l’eternità.
Giovani donne, esperte di felicità!
Evviva il Gruppo giovani donne, il numero uno al mondo!
Vivete una giovinezza senza rimpianti!
Tutte, nessuna esclusa,
vivete delle esistenze piene di felicità!

19 luglio 2020

Daisaku Ikeda
Presidente della Soka Gakkai Internazionale

Note   [ + ]

1. Riferimento al nome dell’Ikeda Kayo-kai, dove il primo carattere ka della parola kayo significa “fiore” mentre il secondo, yo, significa “sole”, n.d.t.
2. Il carattere giapponese “josei” significa “genere femminile” perciò indica sia le donne che le giovani donne, n.d.t.