dalla serie: Verso il 2030 – Ai miei giovani successori, tedofori di giustizia [puntata 9]

L’inverno è il periodo della perseveranza, un periodo di sviluppo personale che conduce a una primavera di vittoria. Prego ogni giorno per la salute e la crescita di tutti i miei giovani amici di tutto il mondo, compresi quelli che studiano duramente per gli esami di ammissione a scuola.

Qual è la vera vittoria nella vita? È vincere su se stessi. C’è un detto che ho inciso nel mio cuore sin dalla giovinezza: «Se vuoi conquistare il mondo, vinci la tua disperazione». Gli ostacoli che dovete sfidare non si trovano all’esterno, ma dentro di voi. Sono l’insicurezza e l’apatia che gettano un’ombra sulla vostra mente. L’importante è non lasciarsi sconfiggere da tali ostacoli interiori, ma iniziare con quello che si può fare. Questo è il primo passo pieno di speranza che porterà alla vittoria in tutti i campi della vostra vita. Un futuro e un mondo più luminosi si apriranno davanti a voi.

Non c’è niente di cui preoccuparsi. Avete Nam-myoho-renge-kyo. Se recitate con la ferma determinazione di riuscire senza dubbio, potete risvegliare un coraggio, una saggezza e una forza vitale senza limiti. Potete manifestare appieno il vostro potenziale.

Per favore, continuate ad avanzare con questo spirito invincibile: “anche se fallisco oggi, vincerò domani!”.

 

(Tradotto dal numero di dicembre 2020 del Mirai Journal, il mensile della Soka Gakkai per il Gruppo futuro delle scuole medie e medie superiori – SGI NL10657)