VERSO IL 2030: AI MIEI GIOVANI SUCCESSORI, TEDOFORI DI GIUSTIZIA