Scarica qui il pdf del Numero #11

Care amiche e cari amici,

Questo mese studiamo i due capitoli “Dallo studio una saggezza in nita” e “Vivete una vibrante gioventù dedita alla vostra missione”, tratti dal libro Corriamo insieme verso Kosen-Rufu.

“Nell’universo nulla è più potente della mente umana”, questa affermazione dello scienziato russo Konstantin Tsiolkovsky è l’invito con cui Sensei ci propone di riflettere sulla fortuna e sull’opportunità che abbiamo, in quanto esseri umani, di studiare, pensare e creare valore utilizzando le nostre facoltà mentali. Egli ammira in particolar modo quelle persone che sin dalla giovinezza si sono dedicate a coltivare le proprie capacità intellettive e a far scaturire saggezza per sostenere la felicità delle persone, la prosperità della società e la pace nel mondo. Ikeda dichiara con orgoglio che i membri della Divisione Studenti vivono dedicando sforzi quotidiani per intraprendere la nobile via che fu aperta da Nichiren Daishonin: “Sin dall’inizio ho studiato per approfondire l’insegnamento del Budda e conseguire la buddità e anche per salvare le persone con le quali ho un debito di gratitudine”.

La Divisione Studenti venne fondata dal presidente Toda in un momento irto di ostacoli per i membri della Soka Gakkai. A fronte di persecuzioni condotte dalle autorità si levò solida e era la Divisione Studenti, che accese di speranza e fiducia i cuori dei membri; divenne subito chiaro quale fosse la missione della nuova divisione: “Il movimento per la realizzazione di Kosen-Rufu avanzerà grazie agli sforzi profusi nello studio e alle capacità sviluppate di conseguenza dai Bodhisattva Virtù Universale della SGI, ovvero dai membri della Divisione Studenti”. Qui Sensei si basa sul passo dell’ultimo capitolo del Sutra del Loto che testimonia il voto del Bodhisattva Virtù Universale di rispettare e proteggere i Tathagata, donne e uomini comuni che recitano Nam myoho renghe kyo e che propagano la legge mistica senza lasciarsi intimorire dai tre ostacoli e quattro demoni.

È davvero commovente sentire quanta ducia Sensei riponga in noi studenti!

Il Presidente Ikeda incontrò Toda a diciannove anni, a ventitré riuscì a risollevare le sue imprese dalla crisi e rese possibile la sua nomina come secondo presidente della Soka Gakkai. Scrive Sensei: “Un giorno il Presidente Toda mi incoraggiò dicendo «nella vita di colui che si dedica al grande voto di Kosen-Rufu sgorgherà una saggezza in nita. Studia! Studia tutto quello che puoi!». Nessuno sforzo è vano nel Buddismo. Forse saremo più occupati di altri, ma tutto si tradurrà in un profondo appagamento. Le fatiche e le difficoltà che affronteremo per kosen-rufu diventeranno la nostra gloria e ci porteranno alla vittoria de nitiva nella vita. Nella lotta innalzata ad Adottare l’insegnamento corretto per la pace nel paese le vostre vite brilleranno di luce indistruttibile”.

Toda si era fatto carico dei problemi delle altre persone come se fossero stati i propri ed aveva lottato contro la natura demoniaca delle autorità: aspettava seriamente l’emergere di giovani leader coraggiosi. Sensei ci fa comprendere come la realizzazione di kosen-rufu dipenda dalla presenza nella società di giovani capaci: “Non può essere difeso il benessere delle persone se non si conosce il duro lavoro. Pertanto, attraverso i vostri sforzi per compiere la vostra nobile missione, per favore sviluppate intelligenza e carattere e crescete come leader che apriranno una nuova era”. Daisaku Ikeda non ha mai smesso di imparare e gli assidui sforzi che ha impiegato nel seguire la sua “Università Toda” gli hanno permesso di instaurare dialoghi con i maggiori leader mondiali e di avvicinare culture e società diverse. Il nostro amato maestro perciò ci incoraggia a continuare ad imparare e ad avanzare basandoci sulla Legge mistica, la sorgente della saggezza che ci permette di usare nel miglior modo possibile ogni cosa nella nostra vita. Sensei dice chiaramente che lo scopo di imparare è quello di contribuire alla felicità delle persone, di servire l’umanità, ripagare il debito di gratitudine verso i genitori e creare un luminoso futuro.

Il Presidente Ikeda conclude il discorso richiamandoci alla nostra missione e dichiara con parole colme di fiducia e orgoglio di lasciare a noi il futuro della Soka Gakkai e di kosen-rufu: “La passione come il sole, la saggezza come la luce lunare, il coraggio del leone e la solidarietà come la distesa di bamboo: queste sono le caratteristiche che contraddistinguono i membri della Divisione Studenti. Voi, miei cari amici della Divisione Studenti, siete una fonte di speranza che risplende. State aprendo la strada della pace, della giustizia e della vittoria umanistica. «Possiamo credere nei giovani, i giovani sono la nostra unica speranza»: questo era ciò in cui credeva Toda. Inco- raggiava i giovani della Divisione Studenti dicendo loro che hanno una missione molto più grande di quanto possano immaginare. Ed era convinto che sarebbero diventati individui straordinari. Siccome io credo in voi, vi dico: siate audaci! Siate coraggiosi! Siate invincibili! Affido a voi il futuro della SGI e di kosen-rufu, miei cari amici. Lascio tutto a voi!”.

 

 

Vai all’EDITORIALE DI DICEMBRE

Vai all’ESPERIENZA DI DICEMBRE