Scarica qui il pdf del Numero #2 / 2018

 

Care amiche e cari amici del gruppo studenti,
Il momento che stiamo vivendo rappresenta l’occasione di incidere nella vita una nuova determinazione capace di tradursi in vittoria per tutto il 2018.
Pochi giorni fa, sensei ha scritto: “Conseguendo la vittoria, affiora la gioia e un’inesauribile vitalità che porta a un nuovo progresso. La causa principale di una nuova vittoria è la vittoria stessa. Vincere, vincere e ancora vincere: questo è il ritmo con cui avanza la Soka Gakkai” (NRU, 30, 5, 40).
Il nostro maestro ha più volte definito gli studenti le “stelle brillanti di speranza” del ventunesimo secolo. “Il XXI secolo ha bisogno di leader che si dedichino ad aiutare le persone. Mi piacerebbe che i miei discepoli del Gruppo studenti fossero le stelle guida in prima linea in questa rivoluzione, facendo progredire il mondo intero” (Corriamo insieme verso kosen-rufu, pp. 99-100).
Nell’anno delle brillanti realizzazioni, ogni studente Soka – attraverso il suo impegno nello studio e nella propagazione della Legge Mistica – diventa quella stella capace di illuminare la strada per la vittoria di tutti.
Come studenti italiani, la nostra promessa per il 2018 è di sostenere in prima linea la campagna Io sono Shin’ichi Yamamoto, che ha come scopo la realizzazione di 20.000 membri del Gruppo giovani in Italia entro il 18 novembre. Desideriamo farlo attraverso un dialogo sempre più sincero e coraggioso con i nostri amici e compagni di università, e approfondendo lo studio del Gosho nelle nostre riunioni mensili.
Si apre febbraio, il mese dello shakubuku. Permettere alle persone che ci circondano di creare un legame con la Legge Mistica è quell’azione capace di fare emergere l’infinito potere ancora latente nelle nostre vite: un potere che si traduce in entusiasmo, gioia di vivere e saggezza per affrontare le sfide quotidiane. Scrive sensei: “Qual è l’origine del ‘potere della gente’? Spirito e azione. Vuol dire, per esempio, sforzarsi al massimo senza arrendersi in una materia che ci è difficile, oppure impegnarsi a studiare cinque minuti in più quando invece si avrebbe voglia di smettere. Può voler dire trovare il coraggio di salutare qualcuno con cui non si va d’accordo oppure ringraziare chi ci aiuta senza provare imbarazzo. Non deve essere per forza qualcosa di grandioso. Continuate semplicemente a infondere coraggio e speranza a chi vi sta intorno, un poco alla volta. Questa è la rivoluzione del potere della gente” (NR, 617, 33). E ancora: “Quando voi cambiate, il vostro ambiente cambia. Il Gongyo che recitate mattina e sera e il vostro Daimoku vi danno il potere di realizzare questi cambiamenti in tutta libertà, ogni volta e ovunque desideriate, non importa quanto difficile sia la situazione in cui vi trovate. Una preghiera capace di scuotere l’universo con la vostra profonda determinazione di vincere e di trasformare definitivamente la situazione presente, sarà la forza propulsiva invincibile per realizzare la vostra rivoluzione umana” (ibidem).
Insieme, sfidiamoci ad accompagnare i nostri amici alle riunioni di discussione, contribuendo a creare un ambiente vivace e caloroso nel quale tutti possano sentirsi a casa! Utilizziamo ogni difficoltà nella nostra vita come motore propulsore per crescere e per brillare di un’umanità sempre più vasta

Vai all’ESPERIENZA DI FEBBRAIO

Vai allo STUDIO DI FEBBRAIO