Questa serie di incoraggiamenti del presidente della Soka Gakkai Internazionale Daisaku Ikeda è rivolta ai ragazzi e alle ragazze delle scuole medie e superiori.

La passione della Spagna

Con un senso di orgoglio e di missione in questa vita,
i nostri spiriti raggianti di una passione bruciante
Voi e io siamo orgogliosi portatori della bandiera della vittoria.

Queste parole sono tratte dalla canzone del Gruppo futuro I portatori della torcia della giustizia. Mentre lavoro nel mio ufficio ascolto di tanto in tanto la registrazione di questa canzone dei membri del Gruppo futuro. Mi piace particolarmente il fatto che il testo includa la parola “passione”.
Sin dalla mia gioventù, arde nel mio cuore la passione per la grande avventura di kosen-rufu, la pace mondiale. Questa passione mi è stata trasmessa dal mio maestro, il secondo presidente della Soka Gakkai Josei Toda.
Ardere di passione è lo speciale privilegio della gioventù. Finché i nostri cuori saranno traboccanti di passione, non saremo mai ad un punto morto. Saremo sempre in grado di avanzare gioiosamente e vittoriosamente.

***

Quando ho ascoltato la parola “passione”, ho pensato immediatamente alla Spagna, sole pieno di speranza d’Europa.
Ho visitato la prima volta questo paese nell’ottobre del 1961, e poi una seconda volta nel giugno del 1983. In Spagna, paese a sud dell’Europa, la luce del sole è forte. È una terra di persone appassionate, luminose e gioiose, che possiedono la forza di vincere e superare tutte le avversità.
Sono sicuro che alcuni di voi sono fan del campionato di calcio spagnolo che è uno dei migliori campionati del mondo.
Nel corso della storia la Spagna è stata il crocevia di varie civiltà, incluse quelle del mediterraneo, dell’Europa occidentale, l’Islam, rendendo la cultura molto varia.
La sua ricca eredità spirituale ha prodotto artisti senza tempo quali Miguel de Cervantes, autore del romanzo Don Chisciotte, pittori quali Francisco Goya e Pablo Picasso, il rinomato violoncellista Pablo Casals, l’architetto Antoni Gaudi e molti altri. Tali figure aspiravano alla vetta della creatività artistica, i loro cuori traboccanti di passione.
I membri della Soka Gakkai spagnola stanno oggi facendo crescere individui che promuovono il dialogo interreligioso come parte dei loro sforzi per contribuire alla società. Utilizzando il Centro culturale come forum per il dialogo, stanno creando una rete per la pace nel ventunesimo secolo.
In quanto civiltà costruita sulla pietra, la Spagna ha molti castelli di pietra, monumenti, acquedotti e rovine antiche. Si dice che le strutture in pietra coprano un terzo del territorio nazionale.
La capitale della Spagna, Madrid, ha molti meravigliosi edifici storici di pietra. Tra essi il Palazzo reale, che si trova nel centro della città, è particolarmente imponente. Subito a nord del Palazzo reale si trova Piazza di Spagna, una piazza pubblica dedicata a Cervantes dove c’è una statua di Don Chisciotte, il protagonista del suo romanzo.
A ovest si trova il pantheon di Goya dove è sepolto il pittore Goya e adiacente a questo monumento nazionale si trova un bel muro di pietra. Grandi pietre, piccole pietre, pietre tonde, pietre quadrate – ognuna indispensabile, ognuna esattamente al posto giusto – creano un perfetto esempio di lavoro di squadra. La luce del sole che filtra tra i rami degli alberi che oscillano mossi dalla brezza, proiettano una deliziosa danza di luce e ombre sulla pietra. Mentre osservavo questo spettacolo di bellezza naturale ho scattato una foto.

***

Agli inizi del ventesimo secolo la Spagna ha affrontato un periodo oscuro. Nel 1939 le forze militari guidate da un dittatore occuparono la capitale. Il regime autoritario distrusse la repubblica spagnola e governò la Spagna per circa quaranta anni.
La prima volta che visitai la Spagna nel 1961, era ancora sotto la dittatura. Non c’erano membri della SGI a quel tempo. Mentre facevo Gongyo e recitavo Nam-myoho-renge-kyo nei miei appartamenti, pregavo profondamente per la pace e la sicurezza del popolo spagnolo e affinché una corrente costante di Bodhisattva della Terra emergesse un giorno.
Dopo la dittatura, che terminò nel 1975, la Spagna velocemente si mosse verso la democrazia. Il paese adottò una nuova Costituzione, entrò nell’Unione Europea e realizzò un incredibile sviluppo economico. La passione del popolo spagnolo aprì la via a un periodo di incredibile crescita che fu chiamato “il miracolo spagnolo”.
Io ho un caro amico che è stato un faro brillante di coscienza per la Spagna: Ricardo Diez-Hochleitner. Tra l’altro è nato nel 1928, come me.
Ha ricoperto molti ruoli importanti presso l’UNESCO e la Banca Mondiale. È stato anche il terzo presidente del gruppo di esperti del Club di Roma, una delle prime istituzioni a mettere in guardia sui pericoli dell’inquinamento ambientale. Ha agito per il benessere della società globale.
Ho incontrato il dottor Diez-Hochleitner per la prima volta nel giugno del 1991, all’apertura della casa della letteratura Victor Hugo fuori Parigi, affiliata alla SGI. Sono stato colpito dal suo carattere sincero e dal sorriso caloroso. Aveva delle maniere energiche e vivaci e il portamento di un campione spirituale. Da allora ci siamo incontrati, abbiamo dialogato diverse volte e abbiamo pubblicato insieme un dialogo intitolato “Dialoghi tra est e ovest. Guardando alla rivoluzione umana”.
Descrivendo ciò che aveva osservato viaggiando per il mondo, il dottor Diez-Hochleitner mi disse: «Domani è troppo tardi. Dobbiamo fare qualcosa oggi. Un senso di emergenza mi spinge a lavorare, perché i problemi con i quali l’umanità si sta confrontando sono troppo grandi, troppo profondi e troppo urgenti. Sebbene il mio contributo possa essere insignificante, devo pensare e agire per il bene dell’umanità».
Sono rimasto profondamente commosso per il suo profondo impegno e sincera passione.
Tutti voi, miei cari amici del Gruppo futuro, state vivendo la vostra giovinezza, un tempo incredibilmente prezioso delle vostre vite. Sono certo che molti di voi sono tanto impegnati con gli studi, le attività extra-curriculari e le attività della Soka Gakkai. Queste cose richiedono tempo e sforzo, ma molte di esse potete farle solo ora, finché siete giovani.
Nichiren Daishonin afferma: «Un giorno di vita è molto più prezioso di tutti i tesori del sistema maggiore di mondi» (RSND, 1, 848). Per tale motivo dobbiamo rendere importante ogni giorno e viverlo al massimo. Con la stessa passione del dottor Diez-Hochleitner, cogliete ogni attimo e affrontate ogni sfida. Così svilupperete una forza illimitata che potrete utilizzare per il bene del futuro, del mondo e dell’umanità.

***

Il dottor Diez Hochleitner fu profondamente influenzato da suo padre, che nacque in un povero villaggio rurale di agricoltori. Per poter studiare, suo padre dovette trasferirsi in una città della regione Basca nel nord della Spagna, regione che ha una cultura e delle tradizioni uniche. Sebbene la sua famiglia fosse in difficoltà finanziarie, egli si applicò negli studi e alla fine riuscì ad accedere all’Università, dove studiò le origini della lingua basca.
Più tardi egli completò molti importanti dizionari, incluso il Dizionario etimologico spagnolo. Attraverso questi instancabili sforzi imparò a parlare quattordici lingue!
Ereditando quella passione nella perseveranza, suo figlio, il dottor Diez Hochleitner, sviluppò le qualità necessarie per diventare un cittadino globale.
Suo padre lo incoraggiò a imparare le lingue non solo come mezzo per comunicare, ma come parte degli sforzi per comprendere le diverse culture. Questo premise anche al dottor Diez-Hochleitner di acquisire una profonda comprensione della sua terra nativa.
Desiderando che il proprio figlio diventasse un “cittadino del mondo” il padre del dottor Diez-Hochleitner gli consigliò di «intraprendere dialoghi con tutti i tipi di persone» e gli disse di «capire le proprie radici profondamente al fine di poter comprendere quelle delle altre persone».
Il dottor Diez-Hochleitner non dimenticò mai il consiglio di suo padre e sviluppò orgogliosamente una comprensione delle culture e delle tradizioni del suo stesso paese. Alla fine, parlando fluentemente sei lingue, si dedicò alla costruzione di fortezze di pace in tutto il mondo.
Spero che diventerete cittadini globale eccellenti conservando nel vostro cuore l’orgoglio della cultura e della tradizione Soka di essere Bodhisattva della Terra.

***

Pietre di varie forme e misure sono assemblate per costruire un indistruttibile muro. Allo stesso modo, una rete di diversi individui che riconoscono e rispettano le differenze reciproche possono costruire una solida fortezza di pace.
Parlando sulla base della sua esperienza, il dottor Diez-Hochleitner disse: «L’umanità deve essere al centro della nostra attenzione, e l’auto-coscienza deve essere il nostro punto di partenza. Le persone che conoscono le proprie capacità possono relazionarsi con gli altri in maniera premuroso».
Non serve paragonarci agli altri, invidiarli o sentirsi inferiori. Nemmeno dovremmo guardare dall’alto in basso gli altri ed essere arroganti o vanitosi. Tali atteggiamenti, come ha detto il dottor Diez-Hochleitner, conducono alla violenza verso le altre persone e verso la natura, fino al risultato della guerra e della distruzione ambientale.
Per tale motivo è importante riflettere profondamente su noi stessi. Facendo così possiamo scoprire la ricchezza della cultura e delle tradizioni che ci hanno nutrito e allo stesso tempo riconosciamo la diversa ricchezza negli altri. Inoltre, questo ci conduce alla consapevolezza della nostra condivisa umanità ed esistenza.
Molti leader e pensatori, cittadini globali con i quali sono diventato amico, si domandano cosa possono fare per la pace e appassionatamente agiscono per realizzare il loro obiettivo. Quando si trovano davanti a cose apparentemente impossibili, fanno emergere la fede in loro stessi e nei loro amici, e lavorano insieme per superare l’ostacolo. Il dottor Diez-Hochleitner ne è un brillante esempio.
Come si può sviluppare pienamente il proprio potenziale come hanno fatto il dottor Diez-Hochleitner e tutti questi altri incredibili leader e pensatori? Continuando a sforzarsi traboccanti di passione per superare i propri limiti. Quando fate del vostro meglio potete fare un passo avanti e realizzare il vostro innato potenziale. Potete credere in voi stessi, credere che avrete successo. I vostri sforzi quotidiani nel fare Gongyo e recitare Nam-myoho-renge-kyo vi faranno acquisire questa fiducia in voi stessi.
Ne Il Conseguimento della Buddità in questa esistenza Nichiren Daishonin scrive: «La mistica verità che è originariamente inerente a tutti gli esseri viventi […] è Myoho-renge-kyo. Di conseguenza recitare Myoho-renge-kyo ti permetterà di cogliere questa mistica verità innata in tutti gli esseri viventi» (RSND, 1, 3).
Attraverso la recitazione del Daimoku potrete diventare consapevoli del vostro infinito potenziale e farlo sgorgare. Quando recitate sinceramente potete raccogliere un invincibile coraggio. Sarete in grado di fare emergere la saggezza per avanzare con fresca determinazione e fare un voto appassionato per vincere, qualunque cosa accada.
Tali sforzi quotidiani vi faranno brillare. Vi aiuteranno anche a imparare ad apprezzare gli sforzi degli altri e a rispettarli, piuttosto che invidiarli.
Anche in Spagna i giovani della Soka Gakkai stanno facendo così. Hanno creato una solidarietà basata sulla passione e l’amicizia. Superando numerose prove e traversie essi hanno conquistato un’incrollabile fiducia nelle rispettive comunità.
Trasmettendo la passione del nostro cuore da persona a persona e da paese a paese, in una reazione a catena, possiamo costruire fortezze di pace. Desidero affidare a voi, miei giovani amici del Gruppo futuro, la brillante torcia della rivoluzione umana che illuminerà il mondo.
Mia moglie Kaneko e io stiamo pregando sinceramente per la salute e la crescita, lo sviluppo e la vittoria di tutti i nostri preziosi membri del Gruppo futuro.
Sfidatevi con passione ed entusiasmo, e vivete una meravigliosa estate piena di significato.

Daisaku Ikeda, 1 luglio 2016