Lo scorso 3 agosto una delegazione del Comitato Europeo Giovani ha partecipato a un incontro con i responsabili giovani della Soka Gakkai per organizzare il World Youth General Meeting (WYGM) che commemora il 60° anniversario della “Giornata Mondiale della Pace” (2 ottobre).

Vorremmo riportarvi ciò che più ci ha colpiti e approfondire insieme il significato di questa riunione.

60 anni fa, il 2 ottobre, in occasione della Giornata Mondiale della Pace, Ikeda Sensei, che era diventato Presidente il 3 maggio, compì il primo passo di Kosen-rufu mondiale volando alle Hawaii dall’aeroporto Haneda di Tokyo. In maniera solenne, in quanto discepolo, Ikeda Sensei ha fatto sua la volontà del maestro Toda di realizzare Kosen-rufu mondiale, formulando il proprio voto. Da allora, Sensei ha viaggiato per incoraggiare i pionieri nei rispettivi paesi, anche in quelli in cui non c’erano ancora membri, per infondere la terra con il suo Daimoku creando la causa per l’emergere dei Bodhisattva della Terra.

In questi 60 anni, durante i quali non ha risparmiato la sua vita, Kosen-rufu è progredito notevolmente in Giappone e nel resto del mondo grazie alla sua guida. Con la separazione dalla setta Nikken, la Soka Gakkai ha raggiunto un rapido progresso come religione mondiale, diffondendo la sua rete di pace in 192 paesi e territori.

Questo progresso non si è manifestato solo come espansione superficiale dell’organizzazione, né solo come aumento del numero di membri, ma soprattutto nell’emergere di innumerevoli giovani discepoli determinati a vivere in quest’epoca come discepoli di Sensei, e come Bodhisattva della Terra. Voi siete tutti Bodhisattva della Terra, «che avevano udito la Legge [e] dimorano in varie terre del Budda, rinascendo di continuo insieme ai loro maestri» 1.SDL, cap. 7, p. 180, come scritto nel Sutra del Loto, e sono convinto che siamo fratelli e sorelle che hanno formulato un voto insieme nell’infinito passato.

Sensei ha volutamente smesso di partecipare alle riunioni dei responsabili di centro a partire dal 2010 – anno dell’80° anniversario della fondazione della Soka Gakkai – iniziando così, con tutto se stesso “l’allenamento per i Re Leone”. Proprio come voi, negli ultimi 10 anni non abbiamo incontrato Sensei, ma abbiamo continuato a portare avanti nel cuore il dialogo con il nostro maestro.

Quest’anno quindi, sono passati 10 anni da allora, ed è anche l’anno in cui iniziamo il nostro viaggio dal 90° al 100° anniversario della fondazione. Sensei ha dato una guida in cui afferma che questi 10 anni – dal 90° al 100° anniversario – saranno un punto cruciale per l’umanità. Siamo infatti a un punto di svolta: ci si chiede se l’umanità uscirà ulteriormente divisa a causa di questa pandemia o se saremo in grado di superarla attraverso la solidarietà.

In questo senso, mi viene in mente un passo del Gosho: «il fatto che tu sia sopravvissuto fino a ora è perché tu possa affrontare questa prova» 2.RSND 1, 735. Adesso è il momento cruciale per affrontare questo difficile momento senza precedenti con la forza della creazione di valore, per la pace e la sicurezza dell’umanità, cioè, per l’adozione dell’insegnamento corretto per la pace del paese e per Kosen-rufu, per unire questo mondo attraverso la saggezza, il coraggio e la compassione del Budda. Convinciamoci che gli ultimi 10 anni sono stati l’allenamento che il nostro maestro ci ha riservato per affrontare questo problema attuale. Siamo tutti Shin’ichi Yamamoto insieme ai giovani di tutto il mondo per creare la solida unità di diversi corpi, stessa mente, per incoraggiare attraverso il dialogo i membri e i nostri amici, e in questo modo far avanzare Kosen-rufu che equivale alla pace nel mondo. Inoltre, facciamo sì che questo meeting mondiale (WYGM) sia un incontro tra coloro che hanno formulato il voto di maestro e discepolo e iniziamo in questo modo la nostra lotta condivisa con Sensei.

Note   [ + ]

1. SDL, cap. 7, p. 180
2. RSND 1, 735