Discepoli dell’insegnamento originale, alzatevi e tenete alto il vessillo della Legge del Budda, che riguarda la vittoria o la sconfitta!

 

Congratulazioni vivissime per questo vostro settantesimo anniversario che avete celebrato trionfando magnificamente, grazie alla vostra forza e alla vostra passione! Nel mio cuore sto stringendo la mano a ciascuno di voi, che siete fonte del mio più grande orgoglio, per esprimervi tutta la mia lode e la mia gratitudine. Grazie infinite!

In occasione della fondazione del Gruppo giovani uomini, il maestro Toda mi disse: «Dai avvio alla tua lotta come responsabile, in prima linea, e conduci la nostra organizzazione verso la realizzazione di kosen-rufu. […] Conto su di te! Lavora per la felicità di tutta l’umanità! A tale scopo, è importante che la Soka Gakkai continui a impegnarsi, generazione dopo generazione, per kosen-rufu e per adottare l’insegnamento corretto per la pace nel paese» (NRU, vol. 26, cap. 1, pag. 31).

Nulla mi rende più orgoglioso del fatto che voi giovani uomini, quali discepoli dell’insegnamento originale, abbiate ereditato questa visione di maestro e discepolo che è stata portata avanti per settant’anni, e vi siate assunti la piena responsabilità di realizzarla.

Nichiren Daishonin, il Budda dell’Ultimo giorno della Legge, espresse così la sua gioia per la prova concreta mostrata da Shijo Kingo, che era riuscito a trionfare su grandi avversità: «Mi sento sollevato come se finalmente fosse spuntato il giorno dopo una lunga notte, o come se fossi tornato a casa dopo un lungo viaggio» (L’eroe del mondo, RSND, 1, 741). Il Daishonin affermò inoltre: «La legge del Budda riguarda principalmente la vittoria o la sconfitta […]. Per questa ragione un Budda ha il titolo di “eroe del mondo”» (Ibidem).

Desidero che ciascuno di voi, che tenete alto il vessillo della Legge del Budda che riguarda la vittoria o la sconfitta, faccia ardere uno spirito sempre più indomito e realizzi esperienze di vittoria nella propria rivoluzione umana, sul palcoscenico della vita quotidiana e della società, per poi condividerle con gli altri. Insieme ai giovani leoni dell’Accademia dei giovani uomini (gruppo scelto in Giappone che studia La nuova rivoluzione umana, n.d.t.), in quanto eroi del mondo Soka fate sorgere l’alba dei dieci anni di vittoria delle persone comuni, verso la realizzazione dell’ideale di adottare l’insegnamento corretto per la pace nel paese e nel mondo intero, mentre continuante a espandere con determinazione la rete dei giovani che incarnano il principio «dall’indaco, un blu ancora più blu» (RSND, 1, 404)!

Prego per la buona salute e il progresso di tutti voi, miei preziosi amici.
Vinciamo insieme con entusiasmo!

 

Tradotto dal Seikyo Shimbun del 13 luglio 2021.