Siate il punto di partenza!

Allarghiamo la rete degli “amici nella stanza delle orchidee”
Orgogliosi di essere i membri del “primo anno nella nuova era”, le nuove reclute dei gruppi Sokahan, Gajo-kai e Byakuren stanno avanzando coraggiosamente con lo spirito pionieristico.
Ognuno è un punto di partenza emerso dalla terra per assumersi la responsabilità della nuova era di kosen-rufu mondiale.
Vi prego di impegnarvi in prima linea nella schiera dei successori che continuerà eternamente, scrivendo nuove pagine della vostra rivoluzione umana.
In Adottare l’insegnamento corretto per la pace nel paese si dice: «Com’è gratificante! Vi siete intrattenuto con un amico nella stanza delle orchidee e vi siete raddrizzato come l’artemisia che cresce fra la canapa» (RSND, 1, 24).
I giorni di allenamento e di impegno nel giardino Soka, dove i compagni di fede si incoraggiano reciprocamente, diventano nutrimento per il progresso e per benefici illimitati.
Proteggete assolutamente il grande castello Soka, traboccante del rispetto reciproco e della solidarietà, e fatelo prosperare vittoriosamente!
Allargate con allegria la rete degli “amici nella stanza delle orchidee” per far fronte ai disordini di questo mondo caotico e pieno di conflitti!

Avanziamo lungo il sentiero di “ripagare i debiti di gratitudine”
Quest’anno ricorre il centenario dell’incontro tra il giovane Toda e il suo maestro Makiguchi.
Una gioventù in cui si avanza con lo spirito di non dualità tra maestro e discepolo, formulando il voto di kosen-rufu, risplende gloriosamente.
Sono felice di vedere come i giovani di tutto il mondo abbiano iniziato una nuova marcia vittoriosa per compiere la loro missione, mirando ai prossimi cento anni.
Nichiren Daishonin, che nacque nel mese di febbraio, disse: «Come possono dunque coloro che studiano il Buddismo non riconoscere e ripagare i loro debiti di gratitudine?» (RSND, 1, 201). E inoltre affermò: «Dovrebbe sempre avere come scopo la salvezza di suo padre e di sua madre» (Ibidem).
Noi maestri e discepoli Soka avanziamo diritti lungo il sentiero di “ripagare i debiti di gratitudine e prendersi cura dei propri genitori”. In ciò risiede anche lo spirito della campagna di febbraio. Il modo migliore per ripagare i debiti di gratitudine è sviluppare noi stessi con lo spirito di sfidarsi coraggiosamente.

 

Daisaku Ikeda – 6 febbraio 2019, dal Soka Shimpo