La cultura Soka apre la strada alla pace

Diffondiamo la filosofia della speranza e della giustizia

I giovani che hanno fede sono forti
Si dice che questa epoca sia senza filosofia, ed è già una grande sfida per i giovani avere uno scopo per il quale vivere.
Quanto allora è nobile, potente e grande far risplendere la luce della speranza contenuta nella più profonda filosofia della vita studiandola, mettendola in pratica e diffondendola attraverso le attività della Gakkai!
Nel Gosho è scritto: «Si deve diventare maestri della propria mente e non lasciare che la mente sia la propria maestra» (RSND, 1, 447).
La bussola quotidiana per «diventare maestri della propria mente» è il Gosho, lo studio del Gosho.
Anche la sfida per sostenere l’esame di Buddismo serve per mantenersi nella gloriosa orbita di un’esistenza ferma e irremovibile.
Vinciamo insieme oggi con la filosofia della giustizia! E parliamo fino in fondo del principio filosofico della felicità a ogni persona con cui stringiamo amicizia.

I miei preziosi amici e la danza della gioia
In tanti luoghi si svolgono vivaci e allegre riunioni del Gruppo giovani. Vorrei pregare per il grande successo, senza incidenti, di questi incontri d’oro, che rafforzano i legami tra tanti amici diffondendo la solidarietà del bene.
Ognuno e ognuna di voi, che vi siete uniti tirando fuori tutto il vostro ingegno tra cori e performance, state svolgendo la danza della felicità e dello slancio vitale.
Nichiren Daishonin dice: «Quando il Bodhisattva Pratiche Superiori emerse dalla terra, non lo fece forse danzando?» (RSND, I, 992).
Di fronte ai continui disastri naturali e nei momenti di sofferenza ci vuole coraggio per alzarsi in piedi tenendosi per mano. La danza dell’anima che non si arrende mai dei Bodhisattva della Terra trasmette coraggio e vitalità infiniti.
Mantenendo nel cuore la gioia di vivere per realizzare il voto, la cultura Soka apre la strada alla pace!

Daisaku Ikeda – 17 ottobre 2018, dal Soka Shimpo