Levarsi in volo con la determinazione di dare inizio a una nuova vita

Spiegate le ali dello spirito di non arrendersi
Vorrei porgere dal profondo del cuore il mio sostegno a tutti i giovani che in questa primavera hanno dato vita a una nuova partenza. Ci saranno amici che nello studio o nel lavoro non hanno intrapreso il cammino desiderato e amici delusi perché la realtà non è come l’avevano immaginata.
Ma il Buddismo si basa sul principio di “focalizzarsi sul presente mirando al futuro (gento nise)”.
Fate emergere costantemente la speranza del “qui e ora” risplendendo della missione del “ciliegio, susino, pesco e prugno selvatico” e mettendo in scena lo spettacolo della vittoria capovolgendo completamente la situazione attuale.
Osservando il volo degli uccelli, il maestro del Rinascimento Leonardo Da Vinci scrisse: «Spiegano le ali e volano approfittando del vento contrario e si levano in alto».
La gioventù, dotata delle ali dello spirito Soka di non arrendersi, non ha paura di nulla.
Trasformando il vento contrario nella forza per alzarsi in volo spiegate allegramente le ali nell’alto cielo della gloria!

Risplendiamo come eroi del Buddismo che si basano sullo spirito della vittoria
Quando era giovane, il maestro Toda scrisse: «Non si può avere successo nella vita se si è negligenti nel lavoro». Un giovane può lucidare la sua personalità affrontando il proprio lavoro con perseveranza, sincerità e serietà.  Può incidere così la causa del successo nella sua vita.
Nichiren Daishonin afferma: «Il Buddismo è come il corpo e la società come l’ombra. Quando il corpo si piega, si piega anche l’ombra» (RSND, 1, 923).
Ogni giorno, mattina e sera, recitiamo Gongyo e Daimoku a ritmo con la Legge mistica, che è la Legge fondamentale dell’universo, e continuiamo a dimostrare con intelligenza la prova concreta di “fede uguale a vita quotidiana” e “Buddismo uguale a società”.
«Un Budda ha il titolo di “eroe del mondo”» (RSND, 1, 741). Quindi risplendiamo ciascuno nella propria zona e nella propria comunità come eroi del mondo della vittoria del Buddismo!

Daisaku Ikeda – 4 aprile 2018, dal Soka Shimpo