Siate la prima stella della speranza nella comunità

Conquistiamo la fiducia degli altri rivolgendo la parola per primi
Il presidente Toda incoraggiò così un giovane che stava per iniziare una nuova sfida in un nuovo luogo: «Non serve a niente preoccuparsi. Diventa una persona amata da tutti. La propagazione della Legge inizia da lì».
L’essenza del Buddismo risiede nel “comportamento da essere umano”. Vi prego di costruire ponti di amicizia e di fiducia nel vostro modo unico attraverso un atteggiamento allegro e sincero.
Shakyamuni è conosciuto come “colui che dà inizio alla conversazione”. Parlare agli altri col sorriso, aprendo il proprio cuore e senza pregiudizi, questo “dialogo aperto” è la pratica di un vero buddista.
Iniziando da una persona che ci sta vicino coltiviamo liberamente nuove amicizie. Da questa singola persona si inizia ad allargare la rete dell’umanesimo.

Sfidiamoci dalle cose più piccole
Qual è la ragione per cui la Soka Gakkai si è sviluppata come religione mondiale? Perché ha sempre messo radici nelle comunità locali dei quartieri, avendone cura e prosperando con esse.
Nichiren Daishonin esortò: «Vivi in modo che tutte le persone di Kamakura lodino Nakatsukasa Saburo Saemon-no-jo per la devozione al suo signore, al Buddismo e per il suo rispetto e attenzione nei confronti degli altri» (RSND, 1, 755).
Con la determinazione di “vincere qui e ora”, pregate sinceramente davanti al Gohonzon e impegnatevi al massimo con saggezza e forza. In ogni quartiere, il contributo dei giovani è apprezzato più di qualsiasi altra cosa.
Cerchiamo di salutare gli altri allegramente e sfidiamoci ogni giorno iniziando dalle cose più piccole!
Voi, giovani Soka, siate attivi nelle vostre amate comunità! Risplendete come la prima stella della speranza nella comunità!

Daisaku Ikeda – 21 settembre 2017, dal Soka Shimpo