Siamo quasi giunti al termine di questo splendido anno, certamente ognuno di noi si sta sforzando e sta lottando per realizzare una grande prova concreta finale. Nello studio del gosho di questo mese, La persecuzione di Tatsunokuchi, il presidente Ikeda insegna qual è il vero significato di conseguire l’illuminazione: ≪Budda è un altro nome per indicare una persona che continua a impegnarsi≫.

Prosegue poi dichiarando: ≪Abbandonare il transitorio e rivelare l’originale significa che tutte le persone possono rivelare l’originale, cioè far emergere questo stato vitale supremamente nobile inerente alla propria vita e aiutare gli altri a fare lo stesso. Noi siamo Budda e anche tutti gli altri lo sono. Quindi abbandonare il transitorio e rivelare l’originale diventa la base fondamentale del nostro comportamento di rispetto nei confronti del prossimo. Di conseguenza, abbandonare il transitorio e rivelare l’originale da parte del Daishonin non fu solo un fatto personale, ma la dimostrazione che tutte le persone possono rivelare pienamente nella propria vita il deposito di tesori inesauribile che esiste dentro di loro. Riguardo al mezzo per farlo, Nichiren insegna l’importanza di sforzarsi nella fede con lo spirito della vera causa, cioè di andare sempre avanti da ora in poi; un modo di praticare nel quale affrontiamo coraggiosamente le dure sfide della realtà basandoci sul voto condiviso di maestro e discepolo di lavorare per l’illuminazione di tutte le persone≫.

Sfidiamoci, tutti insieme, a mettere in pratica ciò che il presidente Ikeda ci sta indicando in questo preciso momento: ≪Il vero lavoro inizia dopo che si è ottenuta l’illuminazione, è allora che le funzioni demoniache attaccano più ferocemente: coloro che continuano a impegnarsi in questa lotta sono Budda≫.