Per commemorare il 18 novembre e allo stesso tempo contribuire al grande obiettivo di 100.000 membri felici in Italia, il Gruppo giovani ha deciso di dedicare la settimana delle attività dei gruppi (ovvero la settimana che va dall’11 al 17 novembre) a riunioni giovani aperte principalmente ai nostri amici che ancora non praticano.

Basandoci sulle guide di sensei, la nostra sfida sarà recitare per realizzare dialoghi di amicizia e far conoscere il Buddismo a più persone possibili, invitarle alle riunioni che si svolgeranno al consueto livello di settore o capitolo.

L’obiettivo è che questa ondata di persone nuove possa realizzare un record di presenze alle riunioni che si terranno nella settimana successiva che inizia lunedì 18 novembre.

Ne La nuova rivoluzione umana sensei scrive: «Per raggiungere un’espansione senza precedenti in questo breve lasso di tempo, occorre raccogliere una grande saggezza. Sono sicuro che state pensando a quante persone avete introdotto al Buddismo negli ultimi mesi e non sapete a chi altro parlare di Buddismo. Questo modo di pensare è un ostacolo. Dove si trova l’ostacolo? È nella nostra mente. Siamo noi stessi a crearlo. Intorno a noi ci sono tante persone a cui potremmo parlare del Buddismo. Probabilmente non abbiamo ancora avuto l’opportunità di farlo oppure non abbiamo avuto con loro un dialogo approfondito. È qui che serve la saggezza, ovvero capire come dialogare e toccare il cuore degli altri. Abbiamo bisogno di raccogliere tutta la nostra saggezza per trovare risposta a queste domande» (NRU, 17, 185).

Abbiamo determinato quindi di creare tante occasioni in cui dialogare e toccare il cuore di quante più persone possibili grazie alla saggezza che emerge dalla nostra risoluta preghiera!