«La Legge mistica esprime il principio del “fiore di loto nell’acqua”.1.“come il fiore di loto nell’acqua non sono contaminati dalle questioni mondane.” Il Sutra del Loto, capitolo XV, “Emergere dalla Terra“, Esperia (2003), p. 292.
[vedi Dizionario del Buddismo Soka Gakkai, Esperia 2018, p. 516, 517
Renge è il fiore del loto, metaforicamente rappresenta la Legge come insegnamento puro e incontaminato e di conseguenza il principio di simultaneità di causa ed effetto. Si dice che il fiore del loto cresca tanto più bello quanto più melmose sono le acque nelle quali nasce, pertanto descrive la possibilità per ogni essere umano di vincere sul proprio karma negativo e creare valore e felicità da qualsiasi situazione.]

Continuiamo a mettere in pratica una fede pura come il bianco fiore di loto che risplende anche nell’acqua melmosa!
Mettiamo in scena lo spettacolo della nostra vita pervaso da uno spirito intrepido e pronto alla sfida, capace di trasformare la difficile realtà della vita!»

Daisaku Ikeda, 10 settembre 2020
Tradotto dal Seikyo Shimbun

Note   [ + ]

1. “come il fiore di loto nell’acqua non sono contaminati dalle questioni mondane.” Il Sutra del Loto, capitolo XV, “Emergere dalla Terra“, Esperia (2003), p. 292.
[vedi Dizionario del Buddismo Soka Gakkai, Esperia 2018, p. 516, 517
Renge è il fiore del loto, metaforicamente rappresenta la Legge come insegnamento puro e incontaminato e di conseguenza il principio di simultaneità di causa ed effetto. Si dice che il fiore del loto cresca tanto più bello quanto più melmose sono le acque nelle quali nasce, pertanto descrive la possibilità per ogni essere umano di vincere sul proprio karma negativo e creare valore e felicità da qualsiasi situazione.]