Scarica qui il pdf del Numero #11 / 2017

IL GRANDE VOTO DI KOSEN RUFU

Martedì 18 novembre 1930 Tsunesaburo Makiguchi, primo presidente della Soka Gakkai, e il suo discepolo Josei Toda, se- condo presidente della Soka Gakkai, fondarono la Soka Gakkai e nello stesso giorno venne pubblicato il primo volume del Sistema della pedagogia creatrice di valore (Soka kyoikugaku taikei) di Makiguchi. Maestro e discepolo dedicarono la loro vita a propa- gare il Buddismo umanistico di Nichiren Daishonin, e per questo motivo furono arrestati durante la Seconda Guerra Mondiale.
Sempre il 18 novembre ma dell’anno 1944, poco dopo le sei del mattino, Tsunesaburo Makiguchi morì in carcere. Josei Toda, che sopravvisse al carcere, intraprese una lotta senza riserve per realizzare la visione del suo maestro. Egli affermò: «Senza Makiguchi e la Soka Gakkai il vero spirito del Daishonin sarebbe andato perduto. Questa è una realtà innegabile ed è una delle ragioni per cui la Soka Gakkai è in accordo con l’intento e il mandato del Budda» (NR 523).
Il 18 novembre 2013, a Tokyo nel quartiere di Shinanomachi, viene inaugurato il Palazzo del grande voto di kosen-rufu. Nel messaggio di Daisaku Ikeda inviato per l’inaugurazione di questo maestoso edificio si legge: «Sette secoli dopo che il Daishonin proclamò per la prima volta il suo insegnamento, al culmine di questa epoca di conflitto che è l’Ultimo giorno della Legge, la Soka Gakkai fece la sua apparizione facendo propria la missione di realizzare il grande voto di kosen-rufu in esatto accordo con lo spirito di Nichiren Daishonin.
È certamente l’organizzazione che mette in atto il volere del Budda.
Il cuore del grande voto di kosen-rufu e lo stato vitale della Buddità sono la stessa cosa. Perciò, quando dedichiamo le nostre esi- stenze a questo voto, possiamo far emergere la suprema nobiltà, la forza e la grandezza delle nostre vite. Quando rimaniamo fedeli a questo voto, il coraggio senza limiti, la saggezza e la compassione del Budda fluiscono da dentro di noi. Quando ci sforziamo con tutto il cuore di realizzare questo voto, il “veleno” della sfida più difficile può essere trasformato in “medicina”, così come il karma può essere trasformato nella nostra missione. […]
Ora il tempo è giunto e possiamo ammirare il completamento a lungo atteso del grande castello di maestro e discepolo. È davvero un luogo aureo in cui le persone possono ritrovarsi, come è descritto nel Sutra del Loto; infatti i Bodhisattva della Terra provenienti da tutto il mondo si riuniscono con gioia per recitare davanti al Gohonzon di kosen-rufu qui custodito, facendo risplendere lo stato vitale della Buddità che è una cosa sola col grande voto dal tempo senza inizio, come il sole che sorge al mattino, ripartendo con nuova energia e impegno.
Nella base del butsudan sono collocate le pietre provenienti dalle quarantasette prefetture del Giappone e da centonovantadue aree e nazioni.
Le nostre preghiere davanti a questo Gohonzon abbracciano le nostre comunità e il mondo intero. Questo Palazzo del grande voto di kosen-rufu è il luogo dove i cittadini di tutto il pianeta che credono nella Legge mistica si riuniranno insieme nella ricchezza della loro diversità per recitare «Nam-myoho-renge-kyo con lo spirito di “diversi corpi, stessa mente”, senza alcuna distinzione fra loro, uniti come i pesci e l’acqua» proprio come scrive il Daishonin ne L’eredità della Legge fondamentale della vita (RNSD, 1, 190).
È la torre incastonata di gioielli dell’incomparabile armonia umana, dove i membri si sostengono con calore e si incoraggiano vi- cendevolmente, promettendo di continuare a sforzarsi con coraggio e forza per la felicità e la sicurezza della gente, per lo sviluppo della società, per la realizzazione della pace e la trasformazione del karma dell’umanità.
Propongo perciò che, a partire da oggi, questo edificio venga chiamato Kosen-rufu Daiseido (Palazzo del grande voto di kosen-rufu) e che avanziamo con gioia e fresco dinamismo, diffondendo speranza e giustizia, verso una nuova era di kosen-rufu mondiale.
Il Daishonin scrive: «Questo è il mio voto e io non lo infrangerò mai!» (L’apertura degli occhi, RSND, 1, 254). Facendo nostro lo spirito rappresentato da questo palazzo promettiamo, come compagni di fede della famiglia Soka, di mantenere sempre vivo nei nostri cuori il voto di kosen-rufu.
Determiniamo di superare tutti gli ostacoli conducendo vite vittoriose e completamente realizzate, avanzando insieme in armoniosa unità e con lo stato vitale alto!» (NR 526)
L’anniversario del 18 novembre ha segnato e continua a segnare delle tappe cruciali per lo sviluppo del movimento di kosen-rufu. L’anno scorso, durante la 19° riunione di centro, il Pres. Ikeda ha inviato un messaggio ribadendo l’importanza di questa data e lanciando una nuova determinazione verso il 18 novembre 2018: «Tra due anni, il 18 novembre 2018, giorno della fondazione della Soka Gakkai, segnerà il quinto anniversario del completamento del Kosen-rufu Daiseido (Palazzo del grande voto di kosen-rufu). Facendo di questa data il prossimo obiettivo nell’avanzamento della famiglia Soka, scaliamo con gioia la vetta di kosen-rufu attra- verso la propagazione compassionevole, diffondendo la Legge mistica ancora più ampiamente.
Vi prego di promettere insieme a me di lavorare sodo in questi prossimi due anni, insieme ai membri di tutto il mondo, per espan- dere la nostra rete di Bodhisattva della Terra e far risuonare per l’eterno futuro dell’Ultimo giorno della Legge il “canto di trionfo di maestro e discepolo” con forza, saggezza e allegria». (NR 590)
Determiniamo di unirci al nostro maestro, mirando al 18 novembre 2018, e mettendo dei grandi obiettivi nella nostra vita così da mostrare meravigliose prove concrete ai nostri amici e familiari. Utilizziamo le difficoltà e le sofferenze che stiamo vivendo come occasioni per sfidarci di fronte al Gohonzon e per sperimentare un’incrollabile condizione vitale. Osiamo, e vinciamo insieme!

Vai all’ESPERIENZA DI NOVEMBRE

Vai allo STUDIO DI NOVEMBRE